Serve aiuto?
Giorno: 20 Febbraio 2020
20Feb

Siete in procinto di acquistare un monopattino elettrico ma avete ancora qualche piccolo dubbio al riguardo?

Siete esattamente nel posto giusto. In questo articolo vi illustreremo nei dettagli che cos’è e come funziona un monopattino elettrico, i pro e i contro di questo ecologico veicolo e tutto quello che c’è da sapere sul suo utilizzo.

Il monopattino elettrico è un veicolo innovativo costituito da una pedana su cui stare in piedi, un motore elettrico azionato da una batteria ricaricabile e un manubrio su sui con presenti tutti i comandi principali.

Si tratta della moderna evoluzione del monopattino classico per bambini: non appena ci si accorse che questo “divertente giocattolo” poteva essere usato per coprire piccole e medie distanze in modo pratico e celere, venne ideata una versione del monopattino per adulti.

Ma come funziona?

COME FUNZIONA UN MONOPATTINO ELETTRICO

Il loro funzionamento è piuttosto semplice ed intuitivo: si mettono in moto attraverso il “movimento assistito” ossia quando si integra la spinta meccanica della persona alla guida del veicolo con l’ausilio del motore elettrico.

Avviarlo è un gioco da ragazzi: basta accendere il pulsante di accensione e dare qualche spinta con il piede per attivare il motore elettrico. A questo punto basta accelerare con l’apposita leva presente sul manubrio per far sì che il monopattino prosegua autonomamente senza ulteriore bisogno di altre accelerazioni meccaniche.

Una volta messo in moto questo veicolo può essere facilmente manovrato dal manubrio grazie al quale è possibile definire la direzione e gestire una serie di comandi.

Per frenare invece bisogna innanzitutto lasciare l’acceleratore e poi premere con un piede sul freno che solitamente è posizionato sulla ruota posteriore. In alcuni modelli esiste anche l’opzione di poter frenare utilizzando un’altra levetta generalmente posta sul lato sinistro del manubrio. 

FUNZIONI INTERESSANTI

Alcuni modelli possono delle varianti sia sul sistema si accensione e anche sulle impostazioni d’utilizzo e velocità. Vediamo insieme le funzioni più interessanti:

  • Sistema ABS sulla ruota frontale: un sistema di sicurezza che riduce eventuali ribaltamenti. Esso si attiva quando ci si trova su terreno dissestato e non perfettamente asfaltato oppure in seguito ad una frenata improvvisa. In modo intuitivo, la ruota anteriore si blocca in automatico.
  • Indicatori Led di livello della batteria: si tratta di una serie di “lucine” che indicano il livello di batteria attuale del monopattino. Generalmente questi LED sono posizionati sul manubrio oppure al di sotto di esso.
  • Sistema di Cruise Control: funzione intelligente soprattutto quando si intende effettuare un viaggio un po’ più lungo. Questa modalità consente di stabilire una determinata velocità che viene mantenuta costante lungo l’intero tragitto.

PRO E CONTRO

I vantaggi dell’acquisto di un monopattino elettrico sono molteplici e questo lo conferma il notevole successo che stanno riscuotendo nel trasporto urbano.

Attualmente viene utilizzato sia per motivi di lavoro (vigilanti e forze dell’ordine), sia per gli brevi spostamenti casa-lavoro/casa-università ma anche dai ragazzi per piacevoli passeggiate da soli o in compagnia. Tra i vantaggi abbiamo che essi sono:

  • Mezzi di trasporto veloci e pratici: aiutano a ridurre i tempi di percorrenza, visto che consentono di evitare il traffico cittadino e di percorrere strade spesso non percorribili con altri mezzi. Inoltre sono davvero comodi da parcheggiare.
  • Ecologici: sfruttano la corrente elettrica per azionarsi e di conseguenza non emettono alcun fumo di scarico, riducendo notevolmente l’inquinamento atmosferico.
  • Economici: se riflettete l’energia elettrica ha un costo inferiore alla benzina e agli altri carburanti per cui dopo il piccolo investimento iniziale per l’acquisto vi aiuteranno a ridurre le spese.

L’unica nota dolente su questi veicoli elettrici riguarda la sicurezza: in molte città italiane non esistono ancora delle vere e proprie reti di piste ciclabili adeguate e spesso le strade non sono perfettamente asfaltate.  Motivo per cui è preferibile esercitarsi prima in una zona privata al riparo dal traffico e poi circolare liberamente su strada.

Anche se è molto sicuro, il monopattino può nascondere qualche insidia nel suo utilizzo: bisogna stare attenti nel compiere manovre imprudenti, ed evitare frenate azzardate, soprattutto sui terreni sdrucciolevoli per evitare cadute accidentali.

Bisogna acquisire la consapevolezza che non si tratta di un giocattolo: è opportuno l’utilizzo delle luci, l’uso del casco (sebbene non sia obbligatorio secondo la legge) e soprattutto è fondamentale avere la massima concentrazione (gli occhi devono essere concentrati sulla strada o non sullo smartphone).

NORME DI UTILIZZO

Chi decide di acquistare un monopattino elettrico deve assolutamente conoscere le normative sul suo utilizzo.

Attualmente in Italia la loro libera circolazione è consentita soltanto nelle zone pedonali (non superando il limite di velocità di 6 km/h) e su piste ciclabili, percorsi ciclabili e ciclopedonali, con limite di velocità a 20 km/h.

E’ assolutamente vietato guidarli su autostrade, superstrade, marciapiedi,in vie pavimentate in pietra di fiume, corsie preferenziali vicine ai binari del tram, parcheggi a fondo cieco e gallerie pedonali.

Tali veicoli devono essere avere un motore elettrico con potenza massima di 500W, un segnalatore acustico, un regolatore di velocità e luci anteriori e posteriori (quelli non dotati di luci non possono circolare dopo il tramonto, all’alba e in condizioni di scarsa visibilità).

I monopattini elettrici non possono essere usati in condizioni meteo avverse come pioggia o neve, devono essere parcheggiati nelle aree destinate alle biciclette e ai motoveicoli, senza interferire con auto e pedoni.

Ricordate inoltre che non possono essere guidati dai bambini ma soltanto da persone maggiorenni, oppure da minorenni con patente AM per i ciclomotori.

Infine dovete sapere che ogni monopattino elettrico deve possedere la certificazione con marchio Ce, che garantisce il rispetto di tutte le norme di sicurezza e qualità in fase di costruzione del mezzo.

SERVIZIO DI SHARING

In moltissime città stanno andando molto di moda i servizi di “sharing” dei monopattini elettrici con ritiro e riconsegna in postazioni comode per l’utente, e non fisse.

Grazie ad una apposita app e al GPS, gli utenti riescono a localizzare il monopattino elettrico più vicino da noleggiare: basta scansionare il relativo QR code presente sul manubrio per sbloccarlo e partire. Alla fine della corsa il pagamento avviene automaticamente, attraverso l’app che è collegata alla carta di credito dell’utente.

Eco Motori: mobilità elettrica a due ruote a Foligno