Serve aiuto?
Giorno: 10 Febbraio 2020
10Feb


Se state leggendo questo articolo, avete sicuramente acquistato (o state per acquistare) un monopattino elettrico e vi state chiedendo: come si guida? posso usarlo ovunque? esistono delle norme da seguire?

In questa pratica guida vi daremo tutte le informazioni necessarie su questi veicoli e alcuni pratici accorgimenti su come si guida un monopattino elettrico.

Questo ecologico veicolo a 2/3 ruote è costituito da una pedana sa cui stare in piedi, un motore elettrico alimentato da una batteria ricaricabile e ovviamente un manubrio su cui sono presenti i comandi e tutte le informazioni importanti quali autonomia e velocità.

Normalmente questi veicoli non hanno una sella e si è quindi obbligati a stare in piedi durante la guida ma per i più pigri esistono in commercio modelli con il sellino che rendono questo mezzo di trasporto più simile a un motorino elettrico, sebbene ad un costo maggiore.

Nonostante siano mezzi piuttosto evoluti dal punto di vista tecnico, restano comunque dei prodotti leggeri, che possono essere trasportati in modo agevole anche in bus, in metro e in treno per poi utilizzarli appena scesi da questi mezzi di trasporto.

Questi veicoli elettrici stano riscuotendo un notevole successo nel trasporto urbano per molteplici motivi:

  • Velocità: riducono i tempi di viaggio (soprattutto per le brevi distanze). Usare un monopattino vi consentirà di evitare il traffico e di poter sfruttare strade spesso non percorribili delle vetture.
  • Versatilità: possono essere usati ovunque.
  • Non inquinano: sono mezzi di trasporto ecologici dal momento che sfruttano semplicemente l’elettricità. Non emettono fumi di scarico andando a ridurre l’inquinamento atmosferico (possono circolare anche quando c’è il blocco del traffico nella città).
  • Pratico ed economico: una ricarica completa non richiede molto tempo e può essere eseguita in totale comodità a casa, così come in altri luoghi. L’energia elettrica inoltre ha un costo nettamente inferiore alla benzina e agli altri carburanti.

Ma come bisogna guidarli?

COME SI GUIDA IL MONOPATTINO ELETTRICO

Guidare questa tipologia di veicolo è piuttosto semplice: dopo aver premuto il tasto di accensione per metterlo in moto bastano un paio di spinte con il piede per attivare il motore elettrico. Si parla dunque di movimento assistito poiché il monopattino integra la vostra spinta meccanica con l’azione elettrica del proprio motore per mettersi in moto.

Contemporaneamente bisogna accelerare con l’apposita leva posizionata sul manubrio e il gioco è fatto: in questo modo il monopattino elettrico prosegue il viaggio in modo autonomo e senza ulteriore bisogno di altre accelerazioni meccaniche.

E’ fondamentale il controllo del manubrio, non solo per definire la direzione del mezzo, ma anche per regolare i principali comandi tra cui acceleratore, freno, limitatore di velocità e accensione dei fari.

NORME DI UTILIZZO E DI COMPORTAMENTO

In Italia le normative attuali richiedono la libera circolazione dei monopattini elettrici soltanto nelle zone pedonali (non superando il limite di velocità di 6 km/h), e su piste ciclabili, percorsi ciclabili e ciclopedonali, con limite di velocità a 20 km/h.

E’ assolutamente vietato usarli su autostrade, strade a scorrimento veloce, superstrade e marciapiedi.

Tali veicoli devono essere dotati di un motore elettrico con potenza massima non superiore a 500W, di un segnalatore acustico, di un regolatore di velocità e di luci anteriori e posteriori (quelli sprovvisti di luci non possono circolare dopo il tramonto, all’alba e in condizioni di scarsa visibilità). Nelle ore notturne i conducenti devono necessariamente indossare giubbotti o bretelle catarifrangenti.

Il monopattino elettrico non può essere usato in condizioni meteo avverse come pioggia o neve.

Ogni veicolo in circolazione dovrà possedere la certificazione con marchio Ce, che garantisce il rispetto di tutte le norme di sicurezza e qualità in fase di costruzione del mezzo.

I monopattini elettrici non possono essere guidati dai bambini ma soltanto da persone maggiorenni, oppure da minorenni con patente AM per i ciclomotori.

Non è consentito il traino o trasporto di passeggeri o merci.

Essi devono essere parcheggiati nelle aree e gli stalli destinati alle biciclette e motoveicoli, senza interferire con auto e pedoni.

Infine sebbene non sia obbligatorio per legge, vi consigliamo di indossare sempre il casco: anche se siete sicuri delle vostre abilità e credete che sia un accessorio superfluo, il casco deve essere sempre indossato quando si decide di guidare un monopattino perché è una protezione indispensabile per la vostra sicurezza in caso di urti o cadute accidentali.

QUATTRO UTILI CONSIGLI PER GUIDARE UN MONOPATTINO ELETTRICO

  1. Esercitarsi in un’area privata: prima di guidare il vostro monopattino in strada vi consigliamo di esercitarvi in una zona privata al riparo dal traffico.  Soltanto dopo che avrete raggiunto un po’ di dimestichezza con questo veicolo potrete circolare liberamente su strada.
  2. Postura corretta: per guidare correttamente un monopattino elettrico è opportuno posizionarsi saldamente con un piede sulla pedana, inclinarsi con il busto leggermente in avanti e impugnare saldamente con le mani il manubrio del monopattino senza essere troppo rigidi e senza scaricare tutto il peso sulle braccia.
  3. Frenata: è opportuno esser sempre pronti per un’eventuale frenata. Per rallentare il veicolo è innanzitutto importante lasciare la manopola di accelerazione, dopodiché bisogna delicatamente premere con il piede il freno posizionato sulla ruota posteriore.
  4. Consigli di guida:

Elenco

  • Date sempre precedenza alle auto: prestate sempre attenzione alle auto dietro di voi e ove necessario accostate il veicolo al bordo della strada.
  • Discesa: in questo caso è opportuno tenere sempre il freno leggermente premuto visto che se si va troppo veloce c’è il rischio di perdere il controllo.
  • Rischio ostacolo: se vi rendete conto che state rischiando di sbattere contro qualcosa è opportuno saltare giù dal monopattino.

Eco Motori: mobilità elettrica a due ruote a Foligno